GUIDA ALLA SOCIAL CARD

Che cos’è
Dalle sembianze molto simili a quelle di un bancomat anonimo, la social card è una carta prepagata, che viene ricaricata nella misura di 80 euro ogni bimestre (40 euro al mese). Attenzione però: questa somma potrà essere spesa al massimo entro i due bimestri successivi e chi la riceverà entro il 31/12/2008 potrà disporre di un credito di partenza pari a 120 euro (per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2008).

Dove è possibile utilizzarla
Trattandosi di un sostegno economico di natura sociale, la carta potrà essere utilizzata prevalentemente per l’acquisto di alimentari e sarà spendibile in supermercati e negozi appartenenti al circuito Mastercard. Quelli convenzionati con il Ministero dell’Economia praticheranno ulteriori agevolazioni (si parla di sconti del 10-20%). Inoltre, la social-card servirà anche per pagare le bollette di luce e gas

Chi ha diritto alla carta
I beneficiari della social cardo sono i cittadini italiani residenti con età di almeno 65 anni – che abbiano un reddito non superiore ai 6.000 euro – e le famiglie con figli di età inferiore ai 3 anni e redditi bassi.

Come richiederla
Per la compilazione e presentazione della domanda, è possibile ottenere assistenza gratuita presso l’ufficio postale e l’INPS. I moduli sono scaricabili direttamente da internet (Ministero dell’Economia, INPS, Agenzia delle Entrate). In seguito, saranno le Poste Italiane a prenotare la social card, inoltrando la richiesta accompagnata dall’eventuale modulo di delega, da una fotocopia del documento d’identità, nonché dall’attestazione Isee rilasciata da uno degli sportelli abilitati (ovvero, il comune di residenza, la sede territoriale dell’Inps e il Caf, centro di assistenza fiscale)

Verifiche e rinnovo
A fronte dei prevedibili inconvenienti legati all’introduzione della carta, il Ministero ha previsto una verifica sulla sua attuazione e sui meccanismi di funzionamento: il test dovrebbe avvenire intorno la metà del 2009 e le sue indicazioni potrebbero incidere sulla decisione di un rinnovo del provvedimento anche per l’anno successivo.

1 Commento

  1. […] saperne di più, consulta la nostra Guida alla Social Card addthis_url = […]

Rispondi

*