Occhio alla Spesa – e ai cibi falsi – da Lunedì 18 a Sabato 23 Maggio 2009:


Pubblicato il 18 maggio da Redazione

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!


LUNEDI’ 18 maggio: FORMAGGI  PECORINI E CAPRINI
Protagonisti della puntata di oggi di Occhio alla Spesa, sono i  formaggi pecorini e caprini, prodotti caseari a pasta dura o molle. Alessandro Di Pietro ospiterà per parlare delle loro caratteristiche il presidente dell’ EDA, il quale spiegherà anche come e perché molti di essi vengano prodotti con aggiunta di latte vaccino. Ma come esser certi della freschezza di questi delicatissimi formaggi? Qual è il modo migliore per conservarli? Con il nutrizionista Luca Piretta vedremo poi se proprio tutti li possono mangiare. Per gli Angeli di Occhio alla Spesa appuntamento a Campobasso per verificare la qualità delle pietanze proposte in taluni hotel.

MARTEDI’ 19 maggio: POMODORI DA INSALATA
Considerati un autentico concentrato di salute grazie alle loro proprietà antiossidanti, i pomodori da insalata sono l’argomento della puntata di oggi di Occhio alla Spesa. A parlarci dell’ampia gamma di varietà, delle zone di coltivazione e delle caratteristiche di ciascun tipo, sarà una responsabile della Confagricoltura, ospite di Alessandro Di Pietro. Un filmato mostrerà come vengano coltivati i pomodori ciliegino vero vanto della produzione agricola nostrana. Per lo spazio degli Angeli di Occhio alla Spesa l’assenza di carne dalla mensa di alcuni asili a Palermo.

MERCOLEDI’ 19 maggio:FAGIOLINI
Noti anche con i curiosi nomi di “cornetti”, “tegolini” o “mangiatutto” i fagiolini sono protagonisti della puntata odierna di Occhio alla Spesa. Considerati da molti un ortaggio, appartengono invece alla famiglia dei legumi. Assieme ad Alessandro Di Pietro vedremo quali e quante siano le varietà più diffuse e su quali basi venga stabilito il prezzo di vendita, spesso alto per il portafogli. Un filmato mostrerà le fasi di coltivazione mentre un produttore parlerà delle varietà provenienti dal Burkina Faso e dalle altre nazioni.Per lo spazio degli Angeli di Occhio alla Spesa le analisi fatte dall’Azienda produttrice di legumi su un corpo estraneo interno alla confezione.

GIOVEDI’ 21 maggio: CETRIOLI E RAVANELLI
Tipici prodotti della stagione primaverile i cetrioli e ravanelli sono i protagonisti della puntata odierna di Occhio alla Spesa. Poveri di calorie ma alquanto saporiti, sono l’aggiunta ideale alle insalate specialmente per chi tiene alla propria linea. Ma come evitare di acquistare un cetriolo insapore o troppo ricco di semi? E come scegliere un ravanello evitando di acquistarne di troppo duri e legnosi? Ce lo dirà Alessandro Di Pietro nel corso della trasmissione durante la quale un filmato mostrerà come avvenga la coltivazione dei cetrioli. Non mancheranno preziosi consigli sulla conservazione fuori e dentro il frigorifero. Un importante quesito viene posto agli Angeli di Occhio alla Spesa da numerosissimi telespettatori: sono sempre affidabili e credibili le società finanziarie che offrono il loro aiuto in questo periodo di crisi?

VENERDI’ 22 maggio: ASIAGO, TALEGGIO, CACIOCAVALLO DOP
Protagonisti della puntata odierna di Occhio alla Spesa sono i prelibati asiago, taleggio e caciocavallo dop, tre formaggi rappresentanti la nostra tradizione casearia e apprezzati ovunque per il loro sapore gustoso. Con Alessandro Di Pietro ed un esponente di Qualivita, dopo aver analizzato il cartellino dei prezzi di vendita, vedremo un filmato che mostra la produzione del taleggio Dop mentre dal nutrizionista Luca Piretta  ascolteremo quale sia l’apporto calorico di ciascuno.Per lo spazio degli Angeli di Occhio alla Spesa la vicenda dell’inquinamento da mercurio riscontrata nella provincia di Siracusa.

SABATO 23 maggio: CIBI FALSI
L’inchiesta odierna del sabato di Occhio alla Spesa verte sui cibi falsi ovvero quelle bibite o alimenti i cui ingredienti non contengono nulla di quanto proposto dal nome del prodotto posto sull’etichetta. Per parlarne con Alessandro Di Pietro verrà ospite in studio un rappresentante della Coldiretti, associazione che da anni conduce un’autentica battaglia a difesa del Made In Italy, mentre un Colonnello dei Nas – Nucleo Anti Sofisticazione- spiegherà ai telespettatori come avvenga la lotta alle frodi alimentari.

Plus One!

Rispondi

*