Al via la stagione dei saldi invernali 2009. Calendario definitivo ed aggiornato per regioni, province e città


Pubblicato il 29 dicembre da Riccardo Dell'Aversana

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!


[Aggiornamento] CALENDARIO SALDI ESTIVI 2011

Napoli, Potenza, Trieste: da un capo all’altro dello stivale, spetterà a queste tre città inaugurare venerdì 2 gennaio la stagione dei saldi più attesa che si ricordi. La ricaduta della crisi economica che ha investito l’intero globo si è fatta immediatamente sentire, provocando un crollo dei consumi. E’ facile dunque immaginare che milioni di consumatori siano pronti ad invadere negozi, centri commerciali ed outlet.

Una tendenza chiaramente preannunciata a fine novembre dal clamoroso successo del “Black Friday” in America e della felice inversione di tendenza londinese. In Italia, le organizzazioni dei consumatori (Codacons su tutte) avevano vivacemente invocato un anticipo dell’avvio ufficiale dei ribassi al periodo natalizio, incassando il secco rifiuto delle associazioni di categoria (Ascom e ConfCommercio le più rigide). Agguerrita sarà la caccia soprattutto ai capi di abbigliamento, una lotta all’ultimo sconto che speriamo si traduca nel minor numero possibile di acquisti inutili o – peggio ancora – taroccati. Raccomandiamo quindi di tener sempre presenti alcuni semplici ma preziosi consigli. Secondo le previsioni di Confcommercio, saranno quasi “16 milioni le famiglie italiane che acquisteranno prodotti in saldo”. Alla fine del periodo “caldo”, a conti fatti ogni nucleo familiare dovrebbe aver speso mediamente 432 euro (173 circa a persona) per abbigliamento e accessori, “facendo lievitare a quasi 7 miliardi di euro il valore dei saldi invernali 2009 con un’incidenza del 19,5% sul fatturato annuo del settore”. Tornando alle varie tappe del non uniforme calendario dei saldi invernali 2009, il vicepresidente di Confcommercio e presidente dei Federmoda, Renato Borghi, auspica per il futuro l'unificazione delle date. “In questa tornata di saldi non c'era tempo a sufficienza per modificare le scadenze fissate. La volontà, però, è quella di proporre già a gennaio un incontro con la Conferenza Stato-Regioni per individuare una data unica, che metta equilibrio tra i vari territori”. Dopo Campania, Basilicata e Friuli, sarà il turno di Calabria, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia e Veneto. La maglia nera tocca invece ad Abruzzo e Valle d’Aosta, che partiranno per ultimi e solo il 10 gennaio.
Ecco di seguito il calendario definitivo dei saldi invernali 2009, con gli ultimissimi aggiornamenti sulle date per Regioni, Province e Città.

 

 

REGIONE
DATA INIZIO
DATA FINE
PROVINCE E CITTA’
campania
2 gennaio
1 aprile
Napoli, Pomigliano D'Arco, Portici, Giugliano in Campania, Afragola, Frattamaggiore, Mugnano di Napoli, Salerno, Pontecagnano, Nocera Inferiore, Scafati, Cava De Tirreni, Sarno, Caserta, Aversa, Mondragone, Casal di Principe, Sessa Aurunca, Capua, Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni, Avellino, Atripalda, Ariano Irpino, Altavilla Irpina
Benevento, Durazzano, Ceppaloni, Sant'Agata de' Goti, Telese, Arpaia
friuli venezia giulia
2 gennaio
31 marzo
Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, Monfalcone, Sacile, Cordenons
basilicata
2 gennaio
2 marzo
Potenza, Matera, Pisticci, Melfi
calabria
3 gennaio
28 febbraio
Catanzaro, Lamezia Terme, Cosenza, Francavilla Marittima, Paola, Rossano, Scalea, Diamante
Crotone, Cirò, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Nicotera
emilia romagna
3 gennaio
7 marzo
Bologna, Casalecchio di Reno, Imola, Pianoro, Ferrara, Comacchio, Cento, Forlì-Cesena, Cesenatico, Castrocaro Terme, Modena, Maranello, Sassuolo, Carpi, Parma, Collecchio, Fidenza, Salsomaggiore Terme, Piacenza
Ravenna, Cervia, Faenza, Massa Lombarda, Reggio Emilia, Correggio, Rimini, Cattolica, Riccione, Santarcangelo di Romagna
lazio
3 gennaio
13 febbraio
Roma, Anzio, Frascati, Ciampino, Nettuno, Pomezia, Genzano di Roma,Valmontone, Civitavecchia, Frosinone, Atina, Cassino, Sora, Fiuggi, Anagni, Rieti, Viterbo, Orte
Latina,
Aprilia, Formia, Fondi, Sabaudia
liguria
3 gennaio
16 febbraio
Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Sanremo, Ventimiglia, Chiavari, Sarzana, Rapallo, Albenga
lombardia
3 gennaio
3 marzo
Brescia, Desenzano del Garda, Darfo Boario Terme
Bergamo,
Brembate, Orio al Serio,Como, Cantù, Campione d'Italia, Cernobbio, Arosio, Cremona, Crema, Casalmaggiore, Lecco,Viganò, Lodi, Codogno, Mantova, Castel Goffredo, Milano, Assago, Agrate Brianza, Bollate, Rho, Vimercate, San Giuliano Milanese, Segrate, Pavia, Garlasco
Sondrio, Varese
Piemonte
3 gennaio
31 marzo
Torino (fino al 27 febbraio), Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Moncalieri, Collegno, Rivoli, Nichelino, Settimo Torinese
puglia
3 gennaio
28 febbraio
Bari, Bitonto, Monopoli, Trani, Barletta, Casamassima, Conversano, Foggia, Peschici, Isole Tremiti, Cerignola, San Severo, Margherita di Savoia, Taranto, Manduria, Lecce, Galatina, Otranto, Gallipoli, Nardò, Porto Cesareo
Brindisi, Cellino San Marco, Ostuni, Fasano
sicilia
3 gennaio
15 marzo
Agrigento, Canicattì, Caltanissetta, Gela, Catania, Paternò, Enna, Piazza Armerina, Messina, Taormina, Ficarra, Barcellona Pozzo di Gotto, Palermo, Cefalù, Corleone, Bagheria, Ragusa, Modica, Vittoria, Siracusa, Noto, Augusta, Buscemi
veneto
3 gennaio
28 febbraio
Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza, Chioggia, Bassano del Grappa, San Donà Piave, Schio, Mira, Belluno, Conegliano, Castelfranco Veneto, Villafranca di Verona, Montebelluna
molise
5 gennaio
28 febbraio
Isernia, Agnone, Vastogirardi, Pettoranello, Venafro, Campobasso, Termoli, San Martino in Pensilis, Bojano, Casalenda, Vinchiaturo
marche
6 gennaio
1° marzo
Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Fano, San Benedetto del Tronto, Senigallia, Macerata, Jesi, Civitanova Marche, Osimo, Fabriano, Falconara Marittima, Porto Sant’Elpidio, Recanati
toscana
7 gennaio
7 marzo
Arezzo, Montevarchi, Foiano della Chiana, Monte San Savino, Firenze, Certaldo, Scandicci, Empoli, Barberino Val d'Elsa, Livorno, Portoferraio, Piombino, Cecina, Lucca, Viareggio, Forte dei Marmi, Massa-Carrara, Pisa, Pontedera
Pistoia, Prato, Siena, Colle Val d'Elsa, Chiusi, Montecatini, Chiangiano Terme. Sinalunga. Poggibonsi, Rapolano Terme
TRENTINO ALTO ADIGE
7 gennaio
28 febbraio
Trento, Bolzano (fino al 21 febbraio), Merano, Rovereto, Bressanone, Pergine Valsugana, Laives, Riva del Garda, Arco, Brunico.
umbria
7 gennaio
7 marzo
Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello, Spoleto, Gubbio, Assisi, Bastia Umbria, Orvieto, Narni
sardegna
8 gennaio
8 marzo
Cagliari, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano, Sassari,
abruzzo
10 gennaio
10 marzo
Chieti, L'Aquila, Pescara, Teramo, Avezzano, Sulmona, Montesilvano, Vasto, Lanciano, Roseto degli Abruzzi
valle d'aosta
10 gennaio
31 marzo
Aosta, Chatillon, Saint-Vincent, Sarre

Plus One!

1 Commento

  1. Calo delle vendite nel 2008, il Codacons torna alla carica: saldi liberi per favorire la ripresa dei consumi | PriceSharing.it scrive:

    […] volte occupato, specialmente durante il “periodo caldo” (sia prenatalizio che d’inizio anno) e prendendo in considerazione anche il rituale appuntamento statunitense del “venerdì […]

Rispondi

*