Bonus elettrico: prorogata al 30 giugno la scadenza per la presentazione delle domande


Pubblicato il 30 aprile da Stanislao Di Bello

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!


Con una delibera del 27 aprile scorso l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, ha deciso di prorogare la scadenza per la presentazione delle richieste di Bonus elettrico “retroattivo”, cioè relativo all’anno 2008. In sostanza, chi presenterà la domanda entro il 30 giugno 2009 avrà diritto al bonus a partire da gennaio 2008 fino ai 12 mesi successivi alla produzione dell’istanza. Chi invece farà la richiesta dopo il 30 giugno avrà diritto allo sconto sulle bollette soltanto per i 12 mesi successivi.  Inizialmente questo termine era stato fissato per il 30 aprile (come da noi segnalato la scorsa settimana).

“La proroga al 30 giugno del termine per ottenere il bonus retroattivo sulla bolletta elettrica – ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola – si è resa necessaria per consentire di fare domanda a tutte le famiglie che hanno i requisiti per accedere a questo beneficio particolarmente importante nell’attuale momento di difficoltà economiche. Ho scritto al Presidente dei Sindaci Leonardo Domenici per chiedere ai Comuni, che debbono ricevere le domande e trasferirle alle società elettriche, uno sforzo particolare per intensificare l’assistenza ai cittadini e le pratiche amministrative”.

In effetti, a fronte dei 5 milioni degli aventi diritto, sono soltanto 500.000 le famiglie che hanno completato l’iter di domanda fino a questo momento. Probabilmente non c’e stata una sufficiente pubblicizzazione dell’iniziativa oppure molte famiglie hanno ritenuto di non avere i requisiti necessari per ottenere il bonus. Invitiamo pertanto i cittadini interessati a recarsi presso il Comune di appartenenza o in un centro CAF (Centro Assistenza Fiscale) per richiedere l’attestazione ISEE relativa alla propria famiglia, onde verificare il possesso dei requisiti richiesti. Ricordiamo che l’ISEE non è dato semplicemente dal reddito personale, ma è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente che permette di misurare la condizione economica delle famiglie, tenendo conto di vari parametri, tra cui il reddito complessivo, il patrimonio mobiliare-immobiliare, il numero dei familiari a carico. A tal proposito è disponibile sul sito web dell’Inps un’applicazione che permette di eseguire la simulazione del calcolo ISEE.

Plus One!

1 Commento

  1. Bonus Elettrico: scadenza domanda retroattiva fissata al 30 giugno | PriceSharing.it ha detto:

    […] Bonus elettrico: prorogata al 30 giugno la scadenza per la presentazione delle domande […]

Rispondi

*