Occhio alla spesa su Rai Uno, programmazione da Martedì 28 Aprile a Sabato 2 Maggio 2009


Pubblicato il 28 aprile da Riccardo Dell'Aversana

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

occhio-alla-spesa-su-rai-uno-programmazione-da-martedi-28-aprile-a-sabato-2-maggio-2009

MARTEDI’ 28 aprile: ASPARAGI
Ricchi di proprietà benefiche, gli asparagi sono i protagonisti di oggi di Occhio alla Spesa. Ad illustrarne le principali caratteristiche assieme ad Alessandro Di Pietro sarà un rappresentante della Coldiretti, il quale spiegherà anche come riconoscere gli asparagi selvatici da quelli coltivati e distinguere le tipologie di verdi, bianchi e dalla punta violacea. Non mancherà una certa attenzione al cartellino del prezzo di questo prezioso ortaggio tipico della stagione primaverile ma sempre molto caro per le nostre tasche. Per lo spazio degli Angeli di Occhio alla Spesa il caso verificatosi nella provincia di Venezia dove del pangasio proveniente dai fiumi inquinati del Vietnam è stato spacciato per filetto di sogliola.

MERCOLEDI’ 29 aprile: CETRIOLI E RAVANELLI
Tipici prodotti della stagione primaverile i cetrioli e ravanelli sono i protagonisti della puntata odierna di Occhio alla Spesa. Poveri di calorie ma alquanto saporiti, sono l’aggiunta ideale alle insalate specialmente per chi tiene alla propria linea. Ma come evitare di acquistare un cetriolo insapore o troppo ricco di semi? E come scegliere un ravanello evitando di acquistarne di troppo duri e legnosi? Ce lo dirà Alessandro Di Pietro nel corso della trasmissione durante la quale un filmato mostrerà come avvenga la coltivazione dei cetrioli. Non mancheranno preziosi consigli sulla conservazione fuori e dentro il frigorifero. Un importante quesito viene posto agli Angeli di Occhio alla Spesa da numerosissimi telespettatori: sono sempre affidabili e credibili le società finanziarie che offrono il loro aiuto in questo periodo di crisi?

GIOVEDI’ 30 aprile: FORMAGGI DI CAPRA E DI PECORA
Protagonisti della puntata di oggi di Occhio alla Spesa, sono i formaggi di capra e di pecora, prodotti caseari a pasta dura o molle. Alessandro Di Pietro ospiterà per parlare delle loro caratteristiche il presidente dell’ Eda, il quale spiegherà anche come e perché molti di essi vengano prodotti con aggiunta di latte vaccino. Ma come esser certi della freschezza di questi delicatissimi formaggi? Qual è il modo migliore per conservarli? Con il nutrizionista Luca Piretta vedremo poi se proprio tutti li possono mangiare. Per gli Angeli di Occhio alla Spesa appuntamento a Campobasso per verificare la qualità delle pietanze proposte in taluni hotel.

VENERDI’ 1 maggio: FAVE E PECORINO ROMANO DOP
Protagonisti della puntata di oggi di Occhio alla Spesa sono le fave e il pecorino romano Dop, tradizione italiana legata alla ricorrenza della Festa dei Lavoratori. Alessandro Di Pietro illustrerà le diverse varietà di questo legume dalle origini antichissime, diffuso in diverse zone di coltivazione anche all’estero e apprezzato sia fresco che cotto. Il nutrizionista Luca Piretta parlerà delle sue proprietà nutritive ma anche del perché sia pericoloso per talune persone. Un filmato mostrerà invece come avvenga la lavorazione del pecorino romano Dop. A distanza di alcuni mesi gli Angeli di Occhio alla Spesa tornano a Siracusa per verificare se sia cambiata la situazione interna ai mercati.

SABATO 2 maggio: COSTO DIETE
Per l’appuntamento con l’inchiesta del sabato di Occhio alla Spesa, Alessandro Di Pietro propone oggi un tema di grande attualità specialmente con l’avvicinarsi della buona stagione, ovvero il costo delle diete che intraprendiamo per giungere all’estate in migliore forma fisica. Ma bisogna davvero dare credito alle proposte delle pubblicità che suggeriscono nomi di pillole, tisane, creme tutti prodotti che in brevissimo tempo promettono un paio di taglie in meno? E come esser certi che la dieta adottata dai numerosissimi centri di dimagrimento non arrechi danni al nostro organismo? Lo vedremo nel corso della trasmissione ascoltando in diretta alcune testimonianze.

Plus One!

Rispondi

*