Incentivi: Bonus, garanzie e digitale per tutti o quasi.


Pubblicato il 15 aprile da Nicola Izzo

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

incentivi-bonus-garanzie-e-digietale-per-tutti-o-quasi-pricesharing

•    BONUS ROTTAMAZIONE

Bonus da 1.500 euro per la rottamazione di auto euro 0, euro 1 ed euro 2 immatricolate fino al 31-12-1999 e l’acquisto di euro 4 ed euro 5; bonus extra di 1.500 euro per chi acquista auto a metano, elettriche o a idrogeno.

Bonus di 2.500 euro per la rottamazione di autocarri euro 0-1-2 fino a 3,5 tonnellate immatricolati prima del 31-12-1999 e l’acquisto di euro 4-5; bonus fino a 4.000 euro per l’acquisto di veicoli a metano.

Bonus di 500 euro per l’acquisto di motocicli di cilindrata fino a 400 cc o non superiore a 60 kW. Bonus di 500 euro per l’installazione di impianti a gas e 650 euro per la conversione al metano dei veicoli euro 0-1-2.

•    BONUS ELETTRODOMESTICI E FRIGORIFERI

Possibile una detrazione del 20%, fino a un massimo di 10mila euro, per l’acquisto di elettrodomestici di categoria A+ o superiore, di apparecchi tv, computer e di mobili.
L’agevolazione si applica alle spese sostenute dal 7 febbraio al 31 dicembre 2009 da chi ha in corso una ristrutturazione. I pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico bancario.

•    RIVALUTAZIONE IMMOBILI

Ridotta dal 7% al 3% l’imposta sostitutiva per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio e dal 4% all’1,5% l’imposta per i beni non ammortizzabili.

•    FONDO DI GARANZIA

La dotazione del Fondo di garanzia è incrementata di 1 miliardo di euro: 200 milioni di euro nel 2010, di 300 milioni nel 2011 e di altri 500 milioni nel 2012. Potranno accedervi anche le piccole e medie imprese.

•    OBBLIGAZIONI ALITALIA

Sarà creato un fondo da 100 milioni di euro per il rimborso degli obbligazionisti Alitalia, fino a un massino di 100mila euro a testa, attraverso titoli di Stato in scadenza 31 dicembre 2012. Esteso ai fornitori di Alitalia il pagamento dell’Iva per cassa.

•    PACCHETTO PRECARI

Approvate le misure varate dal governo il 13 marzo. Tra l’altro, si prevede la riduzione a 20 giorni i tempi per l’erogazione degli ammortizzatori, la concessione della cig in deroga ai lavoratori di particolari settori produttivi o aree regionali, il raddoppio dell’indennita’ ai co.co.pro e incentivi alle aziende che assumono lavoratori che beneficiano di ammortizzatori in deroga.

•    BONUS DECODER

Saranno estesi ovunque, previa intesa con le singole regioni, i rimborsi all’acquisto di decoder già previsti in Sardegna e Valle d’Aosta, in base a parametri di reddito ed età.

 

Plus One!

Rispondi

*