Leggere le etichette alimentari: la guida completa su come interpretarle.


Pubblicato il 2 gennaio da Mariateresa Perugini

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

Il team di PriceSharing ha preparato per voi una importante guida: come leggere le etichette degli alimenti.

Ma che cos'è l'etichetta? E’ la carta d’identità dei prodotti che compriamo e ci descrive nei minimi particolari il contenuto di un articolo. Ma sappiamo  davvero destreggiarci tra i banchi del supermercato, tra etichette, scadenze e ingredienti?


IMPARIAMO A LEGGERE LE ETICHETTE


Bombardati dalla pubblicità di ogni tipo di prodotto,spesso ci capita di non porre attenzione alle più elementari regole per comprendere pienamente cosa stiamo acquistando, la prima delle quali è la più semplice : leggere attentamente l’etichetta.
Questo strumento, se usato nella giusta maniera , diventa la “carta d’identità”del prodotto, perché ci indica tutti gli elementi necessari per poterne vagliare la validità o meno. Per legge, secondo il D.Lgs 27/01/92 n. 109, i prodotti alimentari devono riportare sull’etichetta queste indicazioni: nome, peso e volume, data di scadenza,  ingredienti, nome dell’azienda, conservazione e utilizzo,informazioni nutrizionali, lotto di appartenenza.
L’immagine raffigurata sulla confezione non deve trarre d’inganno sul suo reale contenuto: usata per enfatizzare il prodotto, un’immagine originale deve recare accanto la dicitura che attesta che la foto è solo indicativa.

INGREDIENTI
Sono trascritti in ordine decrescente di peso. Il primo quindi è l’ingrediente più rilevante quantitativamente, seguono gli altri.
Poi vengono indicati gli additivi alimentari a seconda della loro funzione ( cioè se si tratta di conservanti,coloranti, stabilizzanti). Questa lista è importante per tutte le persone che soffrono di allergie o intolleranze alimentari.

ADDITIVI
Vengono aggiunti al prodotto per aromatizzarlo e conservarlo per evitare la contaminazione di muffe o batteri. Quelli approvati dalla Cee sono contrassegnati con la lettera E, elemento di sicurezza e di garanzia.

COLORANTI
Si trovano in molte bevande, nei dolci, nei biscotti, nei confetti, nelle salse, nel pesce conservato, nelle verdure sottaceto.
E 104: giallo chinolina
E 102: tartrazina
E 162: rosso
E 160: caroteni
E 150: caramello
E 110: giallo tramonto

CONSERVANTI
E 220 (anidride solforosa): si trova nella birra, nelle bibite, nei succhi di frutta, nella marmellata.
E 249-252 (nitriti e nitrati): si trovano nelle carni conservate , nei salumi, negli insaccati.
E 210 (acido benzonico): si trova nelle bevande, nelle salse e nella maionese.

ANTIOSSIDANTI
E 300-4 (acido ascorbico): si trovano nella birra, nei succhi di frutta, nella frutta sciroppata.
E 320-321 (BHA-BHT): si trovano nei cibi che possono andare incontro a irrancidimento dei grassi, come olio, patatine fritte, snack. I nitriti mantengono il colore di insaccati e carne.
ESALTATORI DI SAPIDITA’
Servono ad insaporire i cibi e si trovano nelle salse, nei condimenti, nei dadi, nelle paste ripiene, nelle conserve.
E 300 (acido ascorbico)
E330 (acido citrico)
E621 (glutammato monosodico)

ADDENSANTI, EMULSIONANTI, STABILIZZANTI
Si trovano in molti alimenti: gelati, dolci, biscotti, salse, minestre in scatola, confetture, creme, cioccolato, budini, caramelle.
E 322 (lecitina)
E 422 (glicerolo)
E412 (farina di semi di guar)
E 414 (gomma arabica)
E 440 (pectina)
E 460 (cellulosa)
PESO
Quando il prodotto è solido il peso è indicato in grammi, se liquido in litri o millilitri. Gli alimenti in scatola nel liquido di governo recano le indicazioni del peso netto sgocciolato. La e grande di fianco al peso indica la quantità media di ogni confezione.

SCADENZA
Il prodotto può riportare la dicitura “da consumarsi entro”se si tratta di un cibo che va conservato a breve termine, e quindi che deve essere usato per forza entro quella data (nel caso di latte, formaggi, uova); se invece si tratta di un alimento che può essere consumato a lunga scadenza, ecco che viene stampata la dicitura: “ da consumarsi preferibilmente entro”(nel caso di pasta, riso). In questo caso il cibo si può anche consumare dopo la scadenza, anche se potrebbe perdere alcune proprietà nutritive. La data di scadenza è stampata sulla confezione, o sulla base della scatola o sul coperchio.

INDICAZIONI DI UTILIZZO E CONSERVAZIONE
Servono a suggerire come conservare il prodotto, cioè se deve essere governato in frigorifero o in un luogo asciutto per evitare che l’alimento si deteriori.

NOME DEL PRODUTTORE
La confezione reca il nominativo e l’indirizzo del produttore, nel caso il cliente voglia rintracciarlo o eventualmente chiedere informazioni.


CODICI A BARRE
Fondamentale per riconoscere la nazione di provenienza del prodotto: il numero 80 corrisponde all’Italia, il 76 alla Svizzera, il 30 alla Francia, il 400 alla Germania, il 57 alla Danimarca,il 90 alla Norvegia.

Plus One!

3 Commenti

  1. admin ha detto:

    Salve Marilu. Innanzitutto grazie per la domanda. I numerini 12345 stampati in fondo alle confezioni del latte non sono altro che codici utili per la rintracciabilità del materiale di imballaggio e non hanno niente a che vedere con l’alimento confezionato. Sono codici stampati dalla Tetrapak.
    Circa un anno fa girò sulla rete una falsa notizia circa quel codice, si diceva che il numero mancate indicasse quante volte il prodotto fosse già scaduto e riconfezionato. Era chiaramente una bufala!

  2. marilu ha detto:

    vorrei sapere cosa sono quei numeri in fondo alle confezioni del latte( del tipo 12345). in alcune confezioni nella sequenza manca il numero 2 e quindi trovo “1 345” oppure capita che manchi il 4 quindi mi ritrovo “123 5”.vorrei capire a cosa si riferiscono e sopratutto cosa significano.mi potete dare una risposta ? grazie in anticipo.

  3. Questo articolo è stato segnalato su ZicZac.it….

    Il team di PriceSharing ha preparato per voi una importante guida: come leggere le etichette degli alimenti. Ma che cos’è l’etichetta? E’ la carta d’identità dei prodotti che compriamo e ci descrive nei minimi particolari il contenuto di un articol…

Rispondi

*