Rimborsi fiscali: attenzione alle false email


Pubblicato il 16 luglio da Stanislao Di Bello

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

 

 

Sono più di 12 milioni i contribuenti italiani in attesa di rimborsi fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate, per un ammontare di oltre 55 miliardi di euro. Ma in questi giorni  ci sono state molte segnalazioni di false email apparentemente provenienti dall’ Agenzia delle Entrate (info@agenziaentrate.gov.it), che, col pretesto del rimborso fiscale, chiedono ai contribuenti di inserire dati personali come: coordinate bancarie, codice fiscale, dati carta d’identità e cosi via.

A renderlo noto è Contribuenti.it che ha recentemente istituito il sito web www.agenziauscite.it dove, tra le altre cose, vengono fornite istruzioni su come richiedere correttamente i rimborsi fiscali, anche avvalendosi della giustizia tributaria. Questo è il testo della falsa email: “Cari Richiedente, 2009 – Ricalcolare Rimborso Fiscali. Dopo l’ultimo calcolo annuale della vostra attivita fiscali abbiamo stabilito che si ha diritto a ricevere un rimborso di 284,23 EURO IL TUO NUMERO DI RIMBORSO FISCALE: 2790216815IT1/48, si prega di compilare il modulo di pagamento da e-mail. Si prega di inviare il rimborso fiscale e ci permettono 3-9 giorni lavorativi al fine di processo. Grazie, Paolo Barricelli – Agenzia delle Entrate – info@agenziaentrate.gov.it – via G. De Marchi, 16 30175 Marghera”.
 

Plus One!

Rispondi

*