Sciopero dei benzinai 8-9 luglio 2009: continua la protesta dei gestori contro le compagnie petrolifere


Pubblicato il 29 giugno da Stanislao Di Bello

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

 

Inizialmente previsto per il 24-25 giugno, lo sciopero dei benzinai è stato rinviato ai giorni 8 e 9 luglio 2009. In particolare, per la rete autostradale, i distributori resteranno chiusi dalle ore 22 di martedi 7 alle ore 22 di giovedi 9 luglio, mentre per la rete ordinaria dalle 19.30 di martedi 7 alle ore 7.00 di venerdi 10 luglio.

I gestori, sostenuti dai sindacati Faib, Fegica e Anisa, protestano contro le imprese petrolifere chiedendo un aumento del loro esiguo margine di guadagno. Essi minacciamo inoltre, a partire dal 1 luglio, di non considerare più validi gli accordi sul prezzo massimo del carburante lungo la rete autostradale. In pratica sono pronti ad aumentare arbitrariamente i prezzi di vendita fino a quando non si raggiunge un nuovo accordo economico con le compagnie. Tutto ciò, ovviamente, a discapito dei consumatori, che avranno un altro costo aggiuntivo per le vacanze estive.

In un comunicato sindacale del 22 giugno si legge: “Alla base della decisione assunta c’è il rifiuto delle compagnie petrolifere di procedere all’adeguamento del margine unitario pro-litro,  che  costringe  fatalmente  al  declino  ed  al  fallimento  l’impresa  esercita  dal Gestore. E poiché le scriventi Federazioni ritengono che nessun imprenditore possa essere costretto a vendere in perdita, la scelta è intimamente connessa con la necessità di mantenere in vita tante microaziende che svolgono il pubblico servizio di distribuzione carburanti”.

A proposito di carburanti, da segnalare le stazioni di servizio Auchan che offrono un’interessante opportunità di risparmio per gli automobilisti.

Ultimo aggiornamento 07/07/09 ore 9.00

Plus One!

Rispondi

*