Guidare col cellulare in mano: comportamento scorretto ma non sanzionabile


Pubblicato il 26 giugno da Stanislao Di Bello

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

Una recente sentenza di un giudice di pace di Belluno stabilisce in sostanza che guidare con il cellulare in mano è scorretto dal punto di vista comportamentale, ma non costituisce motivo di sanzione (sempre che il conducente non porti il telefonino all’orecchio per effettuare una conversazione).

Qualche mese fa un automobilista di Belluno, che era alla guida con in mano un telefonino, è stato multato dai vigili urbani. In realtà il conducente non stava effettuando una telefonata, ma guidava con entrambe le mani sul volante, anche se aveva in una di esse il telefonino. Il ricorso ha dato ragione all’automobilista e la multa è stata annullata.

Riportiamo testualmente un passo della sentenza del giudice di pace: ”forse tale comportamento non è propriamente corretto se entrambe le mani non sono tenute sul volante (cosa che il ricorrente nel caso di specie peraltro nega), ma, per la stessa ragione, si dovrebbe sanzionare chiunque tenga una mano appoggiata sulla leva del cambio o su un poggia braccio”.

Plus One!

Rispondi

*