Passaggio al digitale terrestre: Ecco il calendario dello switch off del 2009


Pubblicato il 17 giugno da Stanislao Di Bello

Consigli da google per le tue ricerche:

Plus One!

digitale_terrestre_pricesharing


Nel corso del 2009 cinque regioni italiane abbandoneranno il sistema di trasmissione televisiva di tipo analogico passando definitivamente al digitale terrestre. La nuova tecnologia permetterà di fruire di un segnale in qualità audio/video superiore rispetto a quello tradizionale e, nelle aree di copertura, di una più ampia scelta di programmi. Ovviamente sarà necessario dotarsi di un decoder DTT per poter ricevere i canali in digitale, oppure di un televisore moderno con decoder integrato.

Ricordiamo che la Sardegna è stata la prima regione italiana a completare questo passaggio nel 2008, mentre tutte le altre lo faranno entro il 2012. Le fasi dellla transizione al digitale sono due: nella prima fase (switch over) si ha il passaggio in digitale di Rai Due e Rete 4, nella seconda (switch off) avviene lo spegnimento di tutti i segnali analogici e il passaggio definitivo al digitale.

  

CALENDARIO NAZIONALE 2009

Valle d’Aosta
switch over:     già operativo dal 20  maggio
switch off:     tra il 14 e il 23 settembre

Piemonte occidentale
switch over:     già operativo dal 20 maggio
switch off:     tra il 24 settembre e il 9 ottobre

Provincia di Trento e Belluno
switch over:     già operativo dal 15 febbraio
switch off:    tra il 15 e il 30 ottobre

Provincia di Bolzano
switch over:     non previsto
switch off:    tra il 26 ottobre e il 13 novembre

Lazio
switch over:    già operativo dal 16 giugno
switch off:    tra il 16 e il 30 novembre

Campania
Switch over:    14 ottobre
switch off:    tra l’1 e il 16 dicembre

  

CALENDARIO SWITCH OFF PREVISTO PER LE ALTRE REGIONI

2010:    Lombardia, Piemonte orientale, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna
2011:    Abruzzo, Marche, Molise, Basilicata, Puglia
2012:    Toscana, Umbria, Calabria, Sicilia

 

SUGGERIMENTI

Sintonizzare i canali. Al momento dello Switch Over è sufficiente dotarsi di decoder DTT (o televisori con decoder integrato) in quanto ogni trasmissione digitale utilizza esattamente la stessa frequenza utilizzata dalla precedente trasmissione analogica; invece, all’atto dello Switch Off, potrebbero verificarsi delle variazioni nelle frequenze utilizzate per la trasmissione dei programmi televisivi. Potrebbe allora essere necessario ripetere la procedura di sintonizzazione dei canali, mentre è consigliabile verificare gli impianti d’antenna, specialmente quelli centralizzati dei condomini, per evitare che qualche canale possa non essere ricevuto adeguatamente.

Antenna VHF e UHF. Il Mux 1 della Rai (il Mux principale, che include RAIUNO, RAIDUE e RAITRE) sarà quasi ovunque trasmesso in banda VHF, mentre gli altri Mux Rai saranno diffusi in UHF. È pertanto necessario verificare la presenza sia dell’antenna VHF che UHF.

Bollino Dgtvi. È importante  scegliere con cura il decoder DTT o il televisore con decoder integrato. Nel caso in cui si decida di acquistare un decoder esterno interattivo è fortemente consigliato l’acquisto di un prodotto a Bollino Blu Dgtvi, (Dgtvi è l’associazione per il digitale terrestre di cui fanno parte, tra gli altri, Rai, Mediaset, Telecom Italia Media e le associazioni delle emittenti locali). Nel caso in cui si scelga un televisore con decoder integrato, è opportuno acquistare un apparecchio a Bollino Bianco Dgtvi. L’elenco completo dei prodotti certificati è disponibile a questo indirizzo.   Da segnalare infine, la recente introduzione di ulteriori certificazioni, il Bollino Grigio per i decoder Zapper e il Bollino Gold per decoder e Tv ad alta definizione (HD).

 

Plus One!

1 Commento

  1. Digitale Terrestre: la spesa media per famiglia è molto superiore a 30 euro | PriceSharing.it ha detto:

    […] Rileviamo infine che è possibile consultare il calendario completo del passaggio al digitale terrestre cliccando su questo link. […]

Rispondi

*